Orto

Nell’attività di orto ragazzi ed educatori lavorano insieme, partecipano all’esperienza ristabilendo coerenza intenzionale e significatività.

La coltivazione dell’orto e delle erbe officinali è un lavoro adatto a persone con diversi livelli di funzionamento ed abilità, si presta ad essere scomposto in sequenze
che vengono assegnate a seconda delle competenze di ciascuno.

Il ciclo circolare della coltivazione e raccolta è facilmente prevedibile e concretamente visibile, per questo motivo è un lavoro adatto alle caratteristiche dei
ragazzi autistici.

Durante l’inverno, l’essicazione delle erbe officinali permette un’attività all’interno che da’ senso e chiude il cerchio del lavoro fatto nell’orto durante le altre stagioni.

Cucina

L’attività in cucina si presta per implementare le autonomie personali dei ragazzi che si occupano, a turno, di apparecchiare e sparecchiare i tavoli per il pranzo comune e
di eseguire attività di riordino. Questo permette, oltre che ad acquisire competenze, anche a sentirsi parte del gruppo aumentando la stima di sé rimandando un’immagine
di sé positiva e produttiva al gruppo stesso.

Sentirsi parte di un gruppo significa anche preparare piatti o ricette che sottolineanomomenti di festa del Centro o ricorrenze particolari dell’anno.